Decreto di Agosto. La nuova rivalutazione dei beni d’impresa 2020

Il Decreto di Agosto, all’articolo 110, propone per l’anno 2020 la rivalutazione generale dei beni d’impresa e delle partecipazioni.

L a nuova rivalutazione si caratterizza per versatilità e convenienza: qchiaro appare l’intento del legislatore di voler aiutare le società a patrimonializzarsi, a costi molto contenuti , attraverso questo strumento. q  e la norma presenta una certa efficacia ed un certo interesse, per i contribuenti potenzialmente interessati.

Le società di capitali e gli enti commerciali residenti nel territorio dello Stato (come indicati nell’articolo 73 comma 1 lettere a-b del Tuir) che  non adottano i principi contabili internazionali, anche in deroga all’art. 2426 del Codice civile  e delle altre disposizioni vigenti in materia, possono rivalutare i beni materiali e immateriali e le partecipazioni, purchè iscritti nel bilancio in corso alla data del 31 dicembre 2019:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Menu
Social profiles